INSTALLAZIONE CALDAIE ROMA: ALCUNE INFORMAZIONI PRIMA DEL MONTAGGIO

 

L’installazione di caldaie a Roma per il riscaldamento degli ambienti domestici è sempre necessario affinché all’interno della propria abitazione sia l’acqua calda che i termosifoni funzionino correttamente. Installare una caldaia non è semplice come si pensa, è perciò necessario l’intervento di una figura professionale o di una ditta specializzata in termoidraulica: idraulici o più specificatamente, caldaisti autorizzati, sono le figure autorizzate a svolgere questo tipo di lavori nel rispetto delle norme di sicurezza e del buon funzionamento del dispositivo. Una fuoriuscita di gas è in grado di provocare danni irreparabili, perciò bisognerebbe eseguire l’installazione della caldaia con la massima cautela e professionalità.

 

Installazione caldaie Roma: quali sono i requisiti per installare correttamente la caldaia domestica

 

installazione caldaie: fotoLa maggior parte delle caldaie in commercio che vengono installate nelle comuni abitazioni hanno una potenza tra i 24 kW ed i 32 kW e sono progettate per installazioni a parete.Innanzitutto partiamo dalla parete sulla quale la caldaia dovrà essere istallata: essa deve essere liscia, priva di sporgenze o rientranze di qualsiasi tipo il suo posizionamento deve essere garantito tramite un sostegno stabile e idoneo a sostenerne il peso.

La parete che sosterrà la vostra caldaia dovrà essere costruita con mattoni pieni o semipieni: in caso vi siano mattoni forati, tramezzi poco statici o murature sottili sarà necessaria una verifica preliminare di stabilità al sistema di supporto.Che venga installata all’interno o all’esterno no ha molta importanza ma non dovrebbe mai essere posizionata in zone esterne particolarmente soggette a intemperie o agenti atmosferici logoranti: in tal caso procuratevi o fate installare dal vostro caldaista di fiducia un kit di copertura per la protezione della caldaia.

 

Installazione caldaie Roma: inizia il lavoro del termotecnico

 

Le norme seguite da un termoidraulico o termotecnico (UNI e CEI) tengono in considerazione le normative tecniche locali: i principali riferimenti normativi sono le norme UNI 7129 e 7131 e le norme CEI g e 64-9 con le relative e successive integrazioni e modifiche.

Prima dell’installazione della caldaia è opportuno effettuare un lavaggio profondo e accurato dei tubi e di tutto l’impianto di riscaldamento: con il passare degli anni sono molti i residui che potrebbero essersi accumulati e che comprometterebbero la normale funzionalità dell’impianto e quindi della caldaia stessa.

Subito dopo la pulizia della caldaia, il tecnico termoidraulico chiuderà l’alimentazione del gas e dell’acqua, scaricherà completamente l’acqua all’interno dell’impianto attraverso le valvole dei caloriferi, smonterà i collegamenti dei tubi, staccherà i raccordi della caldaia dalla canna fumaria e, infine, sgancerà la vecchia caldaia dalla parete (nel caso essa debba essere sostituita con una nuova).

Il passaggio successivo consiste nello svuotamento dell’aria dall’impianto per poi dare spazio finalmente al montaggio della nuova caldaia. Ed ecco che il termoidraulico appoggerà i ganci ai tasselli, avviterà i flessibili, collegherà la canna fumaria, la corrente elettrica e l’aria. Una volta terminato non occorre che accendere la caldaia seguendo le istruzioni indicate sul libretto relativo al modello scelto.

 

Installazione caldaie Roma: i vari tipi di impianto

 

installazione di una caldaia: fotoEsistono diverse tipologie di caldaie catalogate sia in base al tipo di alimentazione sia in base al tipo di camera utilizzata. I combustibili utilizzabili che differenziano il tipo di caldaia sono il gas metano, il GPL o l’aria propagata. La prima tipologia sfrutta un prelievo d’aria da un’apertura frontale della caldaia, la seconda effettuano il prelievo d’aria da un tubo per mezzo di un tiraggio forzato garantito da un ventilatore, le ultime, invece, hanno la caratteristica di recuperare i fumi caldi di emissione che nelle altre caldaie vengono invece espulsi.

Le caldaie in commercio differiscono tra loro anche per la modalità in cui l’aria utilizzata nella combustione viene recuperata dall’ambiente. Secondo questa classificazione esistono due tipi di caldaie: quelle a “camera aperta” e quella a”camera stagna”. Le caldaie a camera stagna, recuperano l’aria per la combustione con un tiraggio forzato, che utilizza ventole elettriche o dispositivi equivalenti, e che conduce l’aria attraverso un apposito condotto apertoaperto verso l’esterno. In questo modo le caldaie evitano l’utilizzodell’aria dell’ambiente, e possono essere utilizzate anche in ambienti abitati molto piccoli e poco arieggiati.

 

 

Installazione caldaie Roma: meglio interna o esterna?

 

Per questioni di spazio ma soprattutto estetiche, se si ha la possibilità, si preferisce di solito installare la caldaia all’esterno dell’abitazione. Per quanto possiate aver optato per un modello salvaspazio, la caldaia occupa comunque parecchio spazio che all’interno di un normale appartamento potrebbe essere penalizzante e scomodo. Non è raro, comunque, trovare caldaie installate all’interno (solitamente in ambienti come cucine o bagni).

Che sia una caldaia a condensazione o una caldaia tradizionale, è importante tenere amente che se si sceglie o si è obbligati a installarla all’esterno, bisogna prendere le giuste precauzioni affinché gli agenti atmosferici come il freddo eccessivo non comprometta il suo corretto funzionamento.

Tali agenti atmosferici aggrediscono le varie parti della caldaia in maniera molto più drastica di quanto non avvenga in un ambiente al chiuso. Per questo motivo le caldaie adibite a uso esternovengono appositamente progettate per resistere polvere, sabbia, acqua, vento e gelo, attraverso l’utilizzo di un mantello di rivestimento privo di fessure, che le rende immuni a reazioni come la ruggine e impedisce il decadimento strutturale interno della caldaia. A tal proposito, per esempio, una normale caldaia per esterni dotata dei suddetti sistemi di protezione, riesce a funzionare senza problemi con temperature anche fino ai -15 gradi centigradi che, in condizioni normali rischierebbero di fare esplodere i condotti idraulici di una caldaia per interni compromettendone seriamente il funzionamento.

 

Installazione caldaie Roma: il bollino blu è la vostra garanzia

 

Una volta installata la vostra caldaia il termoidraulico addetto compilerà il libretto relativo all’impianto il quale rappresenta un vero e proprio documento d’identità: tutte le informazioni principali sulla vostra caldaia sono custodite in questo e aggiornate da un tecnico ogni qual volta vi sia stato un intervento ordinario o straordinario. Il tecnico specializzato nell’installazione e manutenzione della vostra caldaia è lo stesso che vi fornirà tutte le certificazioni necessarie, come ad esempio il bollino blu, ovvero, la garanzia che la caldaia sia a norma e che abbia ricevuto tutti i controlli per un corretto funzionamento.